Braccio_Nuovo

Novità in Vaticano

Il restauro del Braccio Nuovo dei Musei Vaticani è finito dopo sette anni di lavori. E costato 2,3 milioni di euro e ha riguardato tutte le 140 statue, i mosaici e l’architettura di questa parte dei Musei Vaticani. Il Braccio Nuovo è stato costruito fra il 1816 e il 1822 per volontà di papa Pio VII. L’architetto Raffaele Stern, sotto la guida di Antonio Canova, ha progettato questo spazio per ospitare le statue requisite durante le campagne napoleoniche e restituite dalla Francia all’Italia nel 1816. Il risultato del restauro è sorprendente: le statue sono tornate al vecchio splendore; le nicchie che le ospitano sono di nuovo color azzurro carta da zucchero. I pavimenti brillano, con i bellissimi mosaici che raccontano la storia di Ulisse. I 12 grandi lucernari danno a queste stanze una luce unica, che
illumina tutto in modo uniforme. Ma questa non è l’unica novità
per i Musei Vaticani. Da gennaio Barbara Jatta è la prima direttrice donna di questa famosa istituzione dopo tanti direttori uomini. Romana, mamma di tre bambini, Barbara Jatta ha 54 anni e dopo più di 20 anni di lavoro, nel giugno 2016 era diventata vicedirettrice. I Musei Vaticani sono il fiore all’occhiello del Vaticano, con oltre sette chilometri di esposizione e la Cappella Sistina. I lavoratori sono circa 900, compresi custodi, tecnici e restauratori.

Leggi anche:

275.000€ – Merda d’artista n. 61 di Piero Manzoni 275.000 euro è il prezzo pagato a un'asta per la scatoletta Merda d'artista numero 61 di Piero Manzoni. È una cifra record per queste famose opere d'artè, realizzate nel 1961 per protestare contro chi considera l'arte solo una mercé. Manzoni ha reali...

Lascia un commento